In evidenza Rumor

Esclusiva HTC One M9: smentita frequenza del processore più bassa

htc-one-m9-mini

In rete, circolano molti video review di HTC One M9 dove si sottolinea che i clock dei 4 processori a 2 Ghz, sono downclockati per raggiungere il massimo di 1.5 come gli altri 4 core. Ne siamo realmente sicuri?

Durante dei test fatti su alcuni terminali, tra cui anche HTC One M9, si è gridato allo scandalo perchè raggiungeva temperature elevate. Negare l’evidenza non si può ma dopo qualche giorno, HTC è riuscita a rimediare con un aggiornamento software portando le temperature a livelli normali. Tutto questo non è bastato comunque a placare le critiche sul processore scelto dall’azienda taiwanese. Infatti, la spiegazione più plausibile circolata in rete (io non ho letto nessuna spiegazione tecnica di HTC e se c’è, invito chiunque a mostrarmela), come detto all’inizio, è che i 4 core da 2 Ghz fossero stati down-clockati a 1.5 Ghz.

 

Noi di HTCBlogItalia, grazie all’aiuto prezioso di un nostro utente Samuele Brancaccio (possessore di HTC One M9), abbiamo scoperto qualcosa che fino adesso nessuno aveva mai dimostrato. Per cominciare guardiamo il video qui sotto.

Il nostro valido collaboratore, innanzitutto, ha installato l’applicazione ufficiale di Qualcomm, la quale può monitorare la frequenza di tutti i processori. Ebbene, se state attenti, noterete che i processori arrivano a 2 Ghz, il tutto senza andare a forzare la frequenza sulle opzioni di sviluppatore. Da questa prova e da altre fatte con il forcing della frequenza, assieme a Samuele, abbiamo provato a trarre delle conclusioni:

  • l’aggiornamento rilasciato per HTC One M9 fa comunque arrivare i processori fino a 2ghz ma, se la temperatura tende a salire e ad arrivare vicino alla soglia di sicurezza, il software fa abbassare la frequenza ad 1.5 Ghz in maniera da non compromettere il normale utilizzo e percepire il calore nella scocca posteriore.
  • se invece da opzioni sviluppatore si va a settare l’opzione dove forzare la frequenza della CPU, questa quando serve, raggiunge i Ghz necesari incurante della temperatura che raggiunge, ovvero by-passa il “blocco di sicurezza”.
  • la percezione del calore che si avrà nella parte posteriore, sarà sicuramente fastidiosa, ma vuol dire che si sta dissipando il calore per non compromettere la CPU e la batteria, le quali restano a temperature accettabili (47° CPU, 43° Batteria).

[AdSense-C]

 

Adesso ci aspettiamo, se qualcuno di voi avesse i mezzi, di ripetere le nostre prove per avere delle conferme. Queste sono le nostre conclusioni e, per il momento, possiamo dire che attorno a questo argomento c’è stato tanto fumo. 

 

Info sull'autore

Enrico

Enrico

Legato ad HTC fin dal mio primo Hero, continuo a perseverare. Operaio metalmeccanico, mi diletto nel tempo libero a scovare e scrivere notizie sul nostro amato brand.