HTC In evidenza Tutorial

HTC One M7: come aumentare la durata della batteria

htc-one-m7

La carica della batteria del nostro HTC può durare molto di più se lo utilizzassimo con intelligenza e sapessimo “smanettare” tra le varie impostazioni che il telefono ci offre. Un nostro carissimo lettore, con poche semplici mosse che chiunque può compiere, è riuscito ad arrivare a ben sei ore di autonomia di schermo acceso sul suo HTC One M7 con Android Lollipop, come testimoniato da questo screenshot. Un risultato davvero eccellente.

 

unnamed

 

Gli accorgimenti che ha attuato sono davvero semplicissimi e alla portata di chiunque sappia muoversi un po’ all’interno delle impostazioni, basta seguire i passi che andiamo ad elencare.

Prima di tutto andiamo in “Menu”-> “impostazioni” -> “posizione” ed impostiamo “risparmio batteria”

Bisogna poi sapere che sono i processi in background associati alle applicazioni il più delle volte a consumare la gran parte della batteria, quindi prima di tutto si andrà ad agire sulle app che non utilizziamo, troviamo tutte le app in “Menu”-> “impostazioni” -> “applicazioni” e scorriamo di lato finché arriviamo a “tutte le applicazioni”. Tra tutte le app che troveremo qui cerchiamo le app google, che sono danno vita alla maggior parte dei processi in background, come ad esempio Google libri, Google edicola e Google movie; tutte app che se non vi interessano in maniera particolare potete tranquillamente disattivare, basterà semplicemente premerci sopra a quella interessata e selezionare “disattiva” dal menu che ci appare.

Poi sta ad ognuno disattivare tutte quelle app che non ha in previsione di usare, eventualmente se dovessero in seguito tornare utili si possono semplicemente riattivare. HTC ci offre molti servizi come ad esempio stampa, daydream, o la modalità bambino, tuttavia se credete di non averne bisogno si possono sempre disattivare; vale lo stesso discorso citato in precedenza, se per caso le voleste utilizzare si possono sempre riattivare.

 

unnamed (1)

 

Poi possiamo regolare la luminosità, stando attenti che impostando su “automatica” non è detto che il telefono consumi meno, anzi, perché controlla sempre il sensore di luminosità ambientale; se quindi abbiamo dei buoni occhi possiamo impostarla ad una sola tacca. Tra le applicazioni le due in assoluto che consumano di più (e che praticamente tutti hanno) sono Messenger di Facebook e Whatsapp, e per limitare il loro impatto sulla batteria andiamo a modificarle dal menu interno all’app.

Messenger si può tranquillamente disattivare, in quanto una volta installata Facebook ci lascerà lo stesso mandare messaggi senza problemi, inoltre sempre su facebook dall’interno dell’applicazione possiamo disattivare i suoni, il caricamento automatico dei video, il feedback con vibrazione e la posizione per un ulteriore risparmio. Su Whatsapp dal menù interno possiamo fare poco, se non togliere i suoni e il feedback con vibrazione.

Ulteriore passo da compiere è la sincronizzazione delle app (“Menu”-> “impostazioni” -> “account e sincronizzazione” ), dove andiamo ad intervenire rimuovendo sempre le app che non ci interessano in maniera particolare

Possiamo inoltre, dal menù tastiera, disattivare le funzioni di feedback sonoro e tattile, che possono essere poco utili e a volte anche scomode. Sono semplici accorgimenti che però possono davvero allungare di molto la durata della nostra carica, e quasi sei ore di schermo acceso come autonomia sono davvero un gran bel risultato!

Info sull'autore

Denis Visentin

Denis Visentin

Scrivere è sempre stata una passione, scrivere per altri è semplicemente l'evoluzione.
Appassionato di tutto ciò che è tecnologia, amante dei videogiochi, libri, e basket. Amo le cose fatte bene e di design, il mio smartphone non poteva che essere un HTC.