In evidenza

HTC One M9: considerazioni personali

htc-one-m9

Ormai sono passate 3 settimane dalla presentazione di HTC One M9 e di considerazioni ne abbiamo lette a centinaia, sia positive che negative. Oggi vi voglio dare la mia considerazione personale su questo nuovo device di HTC. Come tutti quanti, credo che la prima cosa che ognuno di noi si è detto è stato: ma è uguale ad HTC One M8! In effetti, durante la presentazione al MWC, quando mi è apparso “One M8”, sono rimasto un po’ deluso perché, si mi aspettavo un design simile ai predecessori, ma non quasi uguale. In un primo momento mi sono schierato dalla parte di chi sosteneva che questo HTC One M9 può considerarsi un mezzo flop.

Con il passare dei giorni, il scrivere articoli (quindi documentarsi) il confrontarsi con altri e soprattutto la dichiarazione fatta da Claude Zellweger, capo design di HTC, mi sono convinto che questa questione non può avere tutta l’importanza che gli è stata data. Certo, il design ai giorni nostri è molto importante ma se non sbaglio, l’anno scorso, HTC One M8 è stato premiato per questo motivo, quindi perché lamentarsi? Ci si aspettava qualcosa in più? Onestamente si, però posso dire, almeno per me, che ci sono elementi più importanti che fanno distinguere un device come HTC One M9 rispetto agli altri smartphone. 

Uno di questi è il comparto fotografico. Sono stati abbandonati “finalmente” , almeno per la fotocamera posteriore, i tanto odiati-amati UltraPixel. Personalmente li considero una buona tecnologia però, diciamocelo, un dispositivo da 700€ con 4MP mi sembra un po’ un’eresia. Con HTC One M9 sono stati reintrodotti ben 20 MP e un’ottimo comparto software di elaborazione delle foto. Quindi un bel passo avanti rispetto ai Top di gamma del 2013 e 2014. Un altro elemento molto atteso, per tutti gli amanti del brand di Taiwan, è la UI.

 

In HTC One M9 ci sarà il debutto della nuova HTC Sense 7 che, a mio avviso, è la migliore interfaccia grafica proprietaria personalizzata che esiste nel panorama Android. Il punto forte di questa nuova UI è, senza dubbio, la personalizzazione aumentata rispetto alle versioni precedenti più tutte le varie ottimizzazioni per rendere l’esperienza di utilizzo unica. Il BoomSound è stato migliorato con il Dolby, quindi con un’ulteriore aumento dell’esperienza nel settore multimediale. 

Anche l’hardware è stato migliorato nel complesso ma, quando è trapelata la notizia che il nuovo Soc Snapdragon 810, che equipaggia anche HTC One M9, soffriva di surriscaldamento, in rete si sono scatenati commenti e considerazioni. Una settimana fa ne abbiamo avuto la prova e quindi tutti a ribadire dell’errore fatto da HTC, ma dopo qualche giorno è uscito un fix per il software e tutto è tornato alla normalità. In questa occasione posso dire, che HTC ha sbagliato solo a non ottimizzare il software in maniera definitiva prima di dare in prova il device. Però mi chiedo: chi fa i test a Taiwan? 

In conclusione mi sento di dire che questo HTC One M9 sarà protagonista di questo 2015 in maniera positiva e che sicuramente non farà rimpiangere chi riuscirà ad acquistarlo.

Info sull'autore

Enrico

Enrico

Legato ad HTC fin dal mio primo Hero, continuo a perseverare. Operaio metalmeccanico, mi diletto nel tempo libero a scovare e scrivere notizie sul nostro amato brand.

  • Massimo C

    Tutte considerazioni degne di nota per carità. Ma non mi sembrano sufficienti per giustificare una spesa di ben 750 euro per chi già possiede un M8 e perché no un M7, che ricordiamolo, è il dispositivo, fra i tre più premiato e riuscito. Stesso design, stessa interfaccia, stesse funzioni. C’è “solo” la fotocamera di differenza.

    • È vero, però lo stesso discorso lo si poteva fare anche da M7 a M8. Posso dire che forse non c’è stato il salto di qualità che tutti aspettavano. Ma sembra che anche altri brand non hanno fatto questo grande salto.

  • Pingback: HTC One M9: il bello ed il brutto - HTCBlogItalia()

  • Pingback: HTC One M9: considerazioni finali - HTCBlogItalia()