HTC Vive

Focus HTC Vive: le domande trovano risposta

htc-one-m9-live_57

Un prodotto quasi unico e davvero sconosciuto fino al momento della presentazione, al contrario di HTC One M9 di cui si sapeva quasi tutto e proprio per questo oggetto di continue domande da parte dei nostri lettori. Abbiamo deciso dunque di fare per voi, a Paolo Ottolina di Corriere della Sera che ha provato in anteprima HTC Vive, delle domande su questo nuovo visore VR per comprendere meglio la bontà e le future sfaccettature di questo progetto. Adesso però lasciamo spazio alle domande ed ovviamente alle risposte del nostro amico Paolo, non dimenticate di farci sapere la vostra!

FOCUS HTC VIVE

Il dispositivo sarà usato solo nel campo dei videogiochi o ha la possibilità di poter essere usato anche in altri campi?

No, potenzialmente può essere usato in molti altri campi. Quasi tutti i verità. Ma gli accordi con Google, HBO, Lionsgate e National Palace Museum in Taiwan dicono che n on succederà solo in teoria, ma che arriveranno applicazioni in ambito di enterteinment (cinema, serie tv, etc) e cultura (visita virtuale di musei, per cominciare).

HTC Vive può essere rischioso per chi lo usa? Ovvero, può distaccare in modo netto l’utente dalla realtà?

Più le tecnologie di VR progrediranno, più questo rischio sarà reale. Ma già ora c’è chi perde il contatto con la realtà mentre videogioca. E in verità vale per qualunque dipendenza, basti pensare alle slot machine.

focus htc vive

Questo nuovo capitolo sulla VR sembra stia crescendo esponenzialmente. E’ probabile che diventi un nuovo settore del mercato come lo fu per gli smartphone?

Lo sarà sicuramente, ma prima che diventi importante bisognerà attendere alcuni anni. Due o tre, forse 5. Il tempo che i limiti attuali della tecnologia (risoluzione dei display, batteria dei dispositivi portatili, potenza di calcolo, senso di “nausea”, etc) siano superati o attenuati. E poi serve una killer application, come per tutti i device.

Nelle varie recensioni alcuni parlano di un senso di smarrimento dopo l’utilizzo di HTC Vive, pensa che potrebbe avere un impatto su quella che è la vera realtà? Sui bambini, potrà avere degli effetti negativi?

Più la VR è immersiva (e più l’esperienza virtuale è lunga) e più il senso di smarrimento è forte, quando si rientra nella realtà. Certo, sono sensazioni molto personali e che variano da utente a utente, ma credo che più o meno tutti le provino. Personalmente non ho idea di come un bambino reagirebbe. Ma credo che l’impatto potenziale di queste tecnologie dovrà essere tenuto d’occhio con attenzioni dai genitori e dagli esperti (psicologi, sociologi, etc).

Info sull'autore

Luca

Luca

Una vita "spesa" a scartabellare blog su blog e a condividere qualsiasi informazione tecnologica. Poi un giorno ho comprato il mio primo HTC ed è stato amore a prima vista, un amore che dura ancora oggi.