HTC Vive

HTC Vive Pre: annunciato al CES 2016 di Las Vegas

HTC Vive

Sono trascorsi 10 mesi dalla presentazione di HTC Vive ed oggi la casa taiwanese e Valve sono liete di presentare la versione, che quasi sicuramente vedrà la luce sugli scaffali dei migliori negozi di elettronica. HTC Vive Pre, questo è il nome del nuovo dispositivo targato HTC, che si pone come obiettivo, quello di portare la realtà virtuale a livelli mai visti finora. Le novità introdotte non sono poi molte, ma sicuramente migliorano l’esperienza utente all’interno del mondo virtuale, che HTC Vive Pre è in grado di riprodurre.

htc-vive-motion-controller-pre new-htc-vive

Il design è stata forse la caratteristica più rivista, insieme all’introduzione di una fotocamera frontale, in grado di visualizzare l’esterno a chi sta indossando HTC Vive Pre. Migliori display interni più nitidi e nuovi pulsanti per i controller, che ora assumono una forma più ergonomica. Non potevano mancare miglioramenti a livello software, rivisto da Valve e basato su Steam VR, il sistema operativo pensato per HTC Vive Pre. Adesso il sistema è sicuramente più maturo ed è stato oltretutto rivisto seguendo alcune linee guida tracciate da alcune aziende, che hanno deciso in futuro di utilizzare HTC Vive Pre per diversi aspetti.

Il nuovo visore per la realtà virtuale sarà disponibile a partire da Aprile 2016, non si conoscono informazioni sulla versione ufficiale di vendita e soprattutto sul prezzo, che non è stato in alcun modo comunicato. HTC ci tiene poi a sottolineare la disponibilità di ben 7000 visori da qui ai prossimi mesi, per sviluppatori ed aziende interessate ad implementare la tecnologia di HTC Vive Pre. Noi non vediamo l’ora di provarlo, vi diciamo la verità, e voi?

 

Fonte

Info sull'autore

Luca

Luca

Una vita "spesa" a scartabellare blog su blog e a condividere qualsiasi informazione tecnologica. Poi un giorno ho comprato il mio primo HTC ed è stato amore a prima vista, un amore che dura ancora oggi.

  • Non capisco come un’azienda simbolo della ricercatezza nei materiali ed il designo si possa essere ridotta a mandare sul mercato una simile schifezza, un orrendo pezzo di plastica nera grosso quanto un tostapane.
    Ma sul serio pensano di venderne qualcuno?