HTC Desire In evidenza

HTC History presenta: HTC Desire HD

htc-history

E’ già martedì, e come ogni settimana torniamo con il nostro HTC History. Questa settimana presentiamo l’erede di HTC Desire ovvero HTC Desire HD, destinato ad essere il telefono di riferimento del brand per il periodo 2010/2011. La vendita iniziò nell’ottobre 2010 in Europa, e qualche mese dopo (gennaio 2011) in Canada.

HTC Desire HD

Esteticamente si presentava con una scocca in alluminio e due inserti in plastica sul retro, che andavano a contenere una la batteria e l’altra la SIM Card e la MicroSD. La scelta dello schermo proseguiva la via intrapresa con l’HTC Evo 4G degli schermi “grandi”, montava infatti lo stesso 4.3″ TFT LCD da 480×800 px a multitouch capacitivo con Gorilla Glass. Al lancio il sistema operativo era  Android 2.2 “Froyo” e l’interfaccia utente era l’apprezzata HTC Sense, punto fermo di tutti i dispositivi HTC.

Non sarebbe un telefono HTC se non fosse stato innovativo, e l’HTC Desire HD fu il primo cellulare a montare la nuova CPU Qualcomm Snapdragon MSM8255 Scorpion da 1GHz appartenente alla cosiddetta “seconda generazione”. CPU integrata dal nuovo chip grafico Adreno 205, due volte più potente del precedente Adreno 200. Questi chip innovativi permettevano all’HTC Desire HD una durata della batteria maggiore rispetto al primo HTC Desire, nonostante montasse una batteria di capacità inferiore.

Il comparto software comprendeva un sistema Dolby mobile, per ottenere un effetto surround dall’audio del telefono, anticipando la filosofia HTC della qualità del suono anche da mobile.

Anche HTC Sense venne dotata di nuove funzioni, per la maggior parte riguardanti il comparto multimedia, con nuove impostazioni per la fotocamera e la videocamera, mappe basate sulla posizione e un nuovo store di  e-book con lettore dedicato. Ma le novità più importanti furono l’introduzione della funzione fast-boot, che permetteva l’accensione del telefono in circa 5 secondi, e il lancio del sito HTCsense.com che permetteva di interagire e comandare il telefono da remoto.

Il dispositivo venne particolarmente seguito da HTC per quanto riguarda gli aggiornamenti al sistema operativo, vennero infatti resi disponibili aggiornamenti costanti ad ogni nuova versione di Android; quindi in ordine ad Android 2.2.1 (dicembre 2010), Android 2.3.3 “Gingerbread” con HTC Sense 2.1 (maggio 2011) e infine Android 2.3.5 con HTC Sense 3.0 nel dicembre 2011. Inizialmente era previsto anche un aggiornamento ad Android 4.0 “Ice Cream Sandwich” ma venne cancellato, principalmente per problemi dovuti alle partizioni della memoria di sistema.

Tuttavia sviluppatori di ROM Custom come CyanoGen hanno continuato a creare ROM per il telefono, basate non solo su Ice Cream Sandwich, ma arrivando a poter installare anche Jelly Bean, quindi Android  4.1, 4.2 e 4.3. In generale l’accoglienza riservata all’HTC Desire HD fu molto buona con commenti molto positivi, alcune critiche vennero mosse alla qualità costruttiva della cover della SIM e dell’SD card, che tendeva a danneggiarsi con facilità.

 

Specifiche:

  • Rete: 2G: 850/900/1800/1900 MHz; 3G: 900/2100 MHz; HSDPA: 14.4 Mbps; HSUPA: 5.76 Mbps
  • Dimensioni: 123 x 68 x 11.8 mm
  • Peso: 164 grammi
  • OS: Android 2.2 (upgrade ufficiali fino ad Android 2.3.5; supportato dalle custom ROM fino ad Android 4.3 )
  • CPU:  1 GHz Qualcomm Snapdragon MSM8255 Scorpion
  • Memoria: 1.5 GB Flash
  • RAM: 768 MB
  • Memoria rimovibile: Micro SD 8 fino a 32 GB compatibile
  • Batteria: 1230 mAh Li-ion ricaricabile
  • Data inputs: touch-screen capacitivo multitouch, accelerometro a 3 assi, bussola digitale, sensore di prossimità e luce ambientale, GPS
  • Display: 4.3″ 480×800 px WVGA TFT LCD Gorilla Glass
  • Fotocamera posteriore: 8 megapixel autofocus, doppio flash LED.
  • Connettività:  Bluetooth 2.1 + EDR, Wi-Fi (802.11b/g), radio FM, ExtUSB, Wi-Fi Hot Spot, supporto DLNA

Info sull'autore

Denis Visentin

Denis Visentin

Scrivere è sempre stata una passione, scrivere per altri è semplicemente l'evoluzione.
Appassionato di tutto ciò che è tecnologia, amante dei videogiochi, libri, e basket. Amo le cose fatte bene e di design, il mio smartphone non poteva che essere un HTC.