HTC One

HTC One M10: cosa aspettarsi

specifiche tecniche di HTC ECADE

Dall’ultimo post che abbiamo pubblicato, proprio riguardante il prossimo HTC One M10, abbiamo capito che c’è davvero tanta aspettativa attorno al nuovo smartphone, che verosimilmente verrà presentato al MWC 2016 di Barcellona. Cosa aspettarsi però da questo HTC One M10? Noi abbiamo provato a delinearne alcune caratteristiche, un po’ per gioco un po’ per provare a capire se davvero siamo in linea con il pensiero di HTC sul suo prossimo top di gamma.

HTC One M10: il nome

One M o non One M? Questo è il dilemma. Di sicuro la linea top di gamma di HTC è da qualche anno riconducibile a questa famiglia di smartphone, ma chi lo dice che le cose non possano cambiare proprio con HTC One M10? Eh se fosse la serie One X a diventare la famiglia di punta di HTC? Secondo noi un cambiamento epocale è in atto, anche a cospetto della recente presentazione di HTC One A9, che ha spiazzato tutti portando sul piatto uno smartphone non top di gamma, ma neanche di medio profilo. Per cui secondo noi il nome non sarà affatto quello di HTC One M10.

HTC One M10: il design

Il design di HTC One M10 più di ogni altro aspetto è sicuramente quello che farà decollare o affosserà definitivamente le strategie commerciali di HTC. Finora l’azienda taiwanese è stata in grado di sfornare smartphone dal design unico ed inimitabile come HTC One M7 oppure ricercato e anticonvenzionale come HTC Desire EYE, ma di fatto per molti con HTC One M9 non si è ripetuta. A questo punto HTC One M10 si presenta come lo spartiacque tra la ricercatezza di un nuovo stile ed uno più attento a migliorare dove è possibile il già buono HTC One M9.

Di concept in rete ne abbiamo trovati molti e secondo noi possono tutti quanti riportare al futuro design di HTC One M10. Ovvio che una scelta piuttosto che un’altra potrà far impennare le vendite, ma siamo sicuri che questa volta HTC vuole dimostrare di cosa è capace il suo centro stile, perchè in effetti le carte in tavola ci sono, manca solamente la volontà di metterle nero su bianco spiazzando tutti.

HTC One M10: l’hardware

Si può pensare ad un top di gamma HTC senza un processore Qualcomm Snapdragon? In effetti no. Finora infatti, tutti gli attuali top di gamma della serie One hanno come comune denominatore il brand del processore. Qualcomm ha visto su quasi tutti gli HTC One un proprio processore scelto come “motore”. Ovviamente sarà così anche per il prossimo HTC One M10, che vedrà sicuramente nello Snapdragon 820 un valido aiuto per aumentare potenza, autonomia ed affdabilità.

Per quanto riguarda invece, il resto della componentistica non pensiamo possano esserci grossi annunci all’orizzonte, se non un display touchscreen con una sorta di Force Touch oppure qualche nuova soluzione multimediale in grado di portare la qualità delle fotografie ad un livello davvero più elevato.

HTC One M10: il software

Bene veniamo all’unica forse sicurezza del nuovo HTC One M10, il software. Android 6.1 con una rivista interfaccia HTC Sense vedrà la luce sul nuovo top di gamma taiwanese. Secondo noi però non ci si deve fermare qui infatti, potrebbe proprio esserci una versione Android ed una Windows Mobile del nuovo top di gamma. L’utente potrà scegliere quale soluzione software avere sul suo smartphone. Pensiamo ad un HTC One M10 con Android ed un HTC One W10 con Windows Mobile.

Questa secondo noi potrebbe davvero essere la soluzione e la rivoluzione, che gli utenti HTC si aspettano dalla casa taiwanese e che anche noi pensiamo di trovare nel prossimo smartphone HTC.

Info sull'autore

Luca

Luca

Una vita "spesa" a scartabellare blog su blog e a condividere qualsiasi informazione tecnologica. Poi un giorno ho comprato il mio primo HTC ed è stato amore a prima vista, un amore che dura ancora oggi.

  • Un po’ egoisticamente vorrei si chiamasse M10 per poter proseguire la col

    • Super Lecose

      Gli Amoled del 2015 hanno un’accuratezza dei colori quasi migliore degli IPS… Fatti un giro su GSMArena, e guarda soprattutto la scheda sul display di S6 e Lumia 950.

      • Gli AMOLED attuali sono discreti mentre quelli di solo un paio di anni or sono erano semplicemente inaccettabili.
        Purtroppo, a meno di non spendere cifre semplicemente folli, i materiali attualmente impiegati per le giunzioni hanno una soglia di conducibilità ancora alta ed anche la linearità è inferiore a quella ottenibile polarizzando un cristallo liquido.

        • Super Lecose

          Non sono discreti, sono spesso superiori agli IPS a partire dai contrasti fino all’accuratezza e alla gamma cromatica, passando anche dagli angoli di visione. Gli IPS vincono per frequenza di aggiornamento e uniformità dei colori. Cose in cui comunque gli amoled ultimamente hanno fatto passi da gigante. Certo, ci sono ottimi, anzi eccellenti LCD come quello del Surface pro 4 o, in campo mobile, quello dell’HTC M8 o del lumia 1520 che danno serio filo da torcere agli OLED (quello del pro 4 per ora umilia qualsiasi altro display IPS o OLED che sia nel complesso), ma non mi sognerei mai di definire questi ultimi soltanto “discreti”.

          • Si ma non va la purezza del colore negli AMOLED.
            I migliori IPS sono quelli dei Lumia, te lo dico perchè ho confrontato il mio 1520 con praticamente ogni IPS esistente.
            hanno dei neri quasi a livello AMOLED e colori di ottima purezza.

          • Super Lecose

            Sugli ottimi IPS dei lumia concordo. E visto il display del pro 4 credo Microsoft/Nokia sappia bene come progettare i display per i propri dispositivi. Per purezza intendi uniformità del colore? Perché è quello che intendevo io: fino al 930 tutti i lumia con l’AMOLED hanno sempre avuto un fastidioso (seppur lieve) effetto granella tipico ai tempi di questa tecnologia, problema non esistente negli IPS. Ma dai possessori di 950 che avevano 930 so che questo inconveniente non c’è più, anche se aspetto di vederlo con i miei occhi per esserne sicuro e magari confrontare con un bel IPS e col mio 1020 per rendermi conto del progresso fatto.

          • Per purezza di colore intendo la definizione classica: carichi un’immagine con un riferimento Pantone, la mandi a video e gli affianchi la tavolozza Pantone fisica. Un 1520 ci si avvicina abbastanza (non sarà mai uguale), qualsiasi ASMOLED va fuori con l’accuso.
            Credo che Nokia/Lumia abbia un brevetto sugli IPS che li rende unici nella rappresentazione dei neri; il display del mio HTC M9 va abbastanza bene, ma sui neri non è la stessa cosa.
            Il display del Lumia 930 lo conosco bene… ne ho regalato uno a Mary ed invece di un “grazie” mi è arrivato un “vaffan….”. Lei è patita delle foto e sull’IPS del 920 quello che vedeva era grosso modo ciò che aveva fotografato. Sul 930 non c’entra nulla, i colori vanno a ramengo.
            saranno pure belli, ma NON sono fedeli.

          • Super Lecose

            Se non sono fedeli basta regolarli. C’è una sezione apposta nelle impostazioni LOL…
            Allora se intendi definizione sopra i 440 ppi circa anche negli amoled pentile non si scorge pixel, per confrontarli con gli RGB devi togliergli qualche decina di ppi
            Es: Il 930 ha circa 440 ppi ma è pentile, la definizione visibile/effettiva è di circa 400 ppi. Quindi nessun pixel è visibile!

          • No, non riesci a regolare. Il problema sono soprattutto le soglie di conduzione delle giunzioni e non esiste modo di ovviare al fatto che per alcuni colori la rappresentazione sarà alterata da una giunzione del pixel completamente spenta mentre dovrebbe essere appena appena accesa.
            E’ un problema insito nella tecnologia, non è ovviabile.
            Non conosco la disposizione dei pixel del 930, so solo che i colori sono brutti.
            Cioè… se guardi una foto ti sembrano anche gradevoli, ma se la foto l’hai scattata tu ed hai dinanzi l’originale vedi una gran differenza. Con il 1520 vedi QUASI la stessa cosa.
            E non esiste modo di regolarlo, Mary ha provato ogni regolazione possibile.

          • Super Lecose

            Il 930 ha un OLED dalla tecnologia molto simile ai 925/1020 del 2013, quindi capisco quello che dici ed è più che plausibile. Ma vista l’accuratezza misurata strumentalmente sui display di s6 e 950 credo sia un problema ampiamente superato. Gli unici colori che hanno una resa sensibilmente diversa dagli IPS (rispetto al mio 1020) comunque sono il verde, il blu e il rosso, ovvero i colori dei subpixel stessi (la resa del verde è migliore che negli IPS, quella del blu inferiore e quella del rosso sul 1020 è inferiore, ma so che negli AMOLED nuovi è pari agli IPS, mentre degli altri due colori non conosco i progressi fatti) . Gli altri colori sono molto più simili agli IPS se regolati a dovere.

          • Quando vedrò un 950 dal vero (presto immagino visto che vende bene) mi farò un’idea.
            Il confronto fra 1520 ed S6 l’ho fatto e va meglio il 1520, parlo sempre rispetto al soggetto originale posto davanti agli occhi e stessa immagine digitale per entrambi.

          • Super Lecose

            Ok fammi sapere, anche se in parte possono essere gusti personali in ogni caso, sarebbe bello avere qualche feed diretto 😀

          • Per il momento piango sull’inutilizzabile fotocamera del mio HTC M9… però il telefono è qualcosa di strepitoso quanto a materiali e finiture 🙂

          • Super Lecose

            Ho visto la fotocamera di M9… Mamma mia che disastro. Eh almeno come cura costruttiva compensa.

          • Non ci fai nulla, è impossibile scattare con una fotocamera ad alta risoluzione priva di stabilizzatore, tanto più se è lenta come quella dell’M9.
            O la metti su un cavalletto o scatti solo a mezzogiorno nel mese di Agosto.

  • BiggishTuba558

    Cosa vi fa pensare che per la versione Windows non facciano un semi-pacco con l’ M9? E una eventuale commercializzazione di questa versione secondo voi sarà limitata al mercato USA? 🙂

    • Omega

      Sicuro guarda XD
      Quando invece io consiglierei di fare 1000 android e 100 wm poi le vendite di wm vanno bene ? Allora sforniamone altri…io voglio vedere Windows mobile perche é veramente un sistema che merita

  • Pingback: HTC: il risveglio della speranza - HTCBlogItalia()